Quando mancano solo pochi giorni dal rilascio di Apple Music, la nuova piattaforma di streaming musicale della mela morsicata, Google cala il suo asso: Play Music sarà gratuito ma con pubblicità, proprio come Spotify.

Evidentemente a big G non andava giù il fatto che nella prossima, grane battaglia per lo streaming musicale nessuno avev preso in considerazione il colosso di Mountain View. Ecco allora che Google sorprende tutti e propone il suo Play Music in versione gratuita con inserzioni pubblicitarie in maniera simile a Spotify. La possibiità di fare l’abbonamento a 9.99 euro mensili c’è ancora, ma così Google amplia la sua offerta e potenzia in maniera importante il suo appeal andando a raccogliere nuovi utenti.

Ovviamente, come per tutte le versioni free, anche Google Play Music presenta delle limitazioni all’esperienza di utilizzo. In primis, non si potranno scegliere le canzoni da ascoltare, non si potrà mettere in pausa ne riascoltare un pezzo precedentemente ascoltato. Le opzioni disponibili con la versione gratuita di Play Music sono: scegliere fra alcune playlist, create con Songza e che funzionano come se fossero delle stazioni radio. Il servizio è già disponibile negli USA in versione desktop e sbarcherà nei prossimi giorni su Apple Store e Google Play Store. Ancora non è stato annunciato quando il servizio sarà disponibile in Europa.