Google Play Music ha deciso di spingere sull’acceleratore ed espandere il numero massimo di canzoni che si possono caricare gratuitamente sul cloud. Per la precisione, il servizio di streaming musicale in versione “standard” consente ora agli utenti l’upload di 50.000 canzoni. Il tetto precedente era fissato a quota 20.000.

Con l’applicazione “standard”, completamente gratuita, il servizio Google Play Music già consente di memorizzare, ascoltare e condividere playlist musicali. Diversamente da YouTube, che rappresenta un’altro modo “giovane” per ascoltare musica liquida passando da un canale Google, il sistema di streaming digitale non disturba l’utente con annunci pubblicitari e il suo player può essere utilizzato anche in background. L’offerta del colosso di Mountain View si presenta con un’architettura solida e multipiattaforma. È possibile accedere da qualunque browser oltre che dai client disponibili per Android, iOS, PC e Mac.

I limiti di Google Play Music “standard” riguardano prevalentemente l’ascolto, che non è esattamente illimitato, e la possibilità di cambiare musica a piacimento in modalità “web radio”. Ma per quanto riguarda l’upload, lo spazio personale nella nuvola ampliato a 50.000 brani rappresenta un cocktail di benvenuto decisamente allettante.

L’abbonamento al servizio in versione “Unlimited” può essere attivato in qualunque momento, semplicemente registrandosi su play.google.com/music. Google offre la possibilità una tantum di provarlo per 30 giorni e che durante questo periodo nessuna funzione viene limitata. Al termine del mese di prova scatta però un addebitato automaticamente che fattura mensilmente 9,99€ all’abbonato. Il sistema di pagamento è affidato al “solito” Google Wallet che chiede di registrare una carta di credito per l’acquisto di qualsiasi applicazione.

Google Play Music versione Unlimited compete con il servizio iTunes Match di Apple, che consente di memorizzare 25.000 brani personali per 24.99€ l’anno, e con l’interessante offerta di Amazon Cloud Player che permette di caricare soltanto 250 canzoni gratuitamente, ma arriva all’impressionante cifra di 250.000 brani se si sceglie l’abbonamento annuale da 24,99€.