Play Movies, la sezione del market di Android dedicata ai film e alle serie televisive, è appena stata estesa all’Italia: gli utenti possono noleggiare i singoli contenuti multimediali a partire da 2,99€ — fino a un massimo di 13,99€ per le nuove uscite. Al momento, sembrano essere stati esclusi i telefilm… ma sono disponibili numerosi blockbuster del 2013 che Google propone in offerta per l’autunno. Per accedere al servizio ed effettuare i noleggi è richiesta un’installazione della app gratuita sul proprio tablet o smartphone.

Dopo l’arrivo di Play Devices, Movies è un altro segnale positivo dell’attenzione che Google inizia a dedicare ai consumatori italiani: se i principali fornitori di streaming musicale hanno già raggiunto il nostro Paese, tardano ad arrivare dei servizi come Netflix o Hulu per quello televisivo e Google potrebbe “spingere” altri player a considerare l’Italia. Inoltre, l’apertura di Play Movies mi porta a ritenere che potremo acquistare il Chromecast – un device per trasmettere i contenuti da Android al televisore – al più presto.

Se i contenuti prodotti da terzi sono un valore aggiunto, quelli realizzati direttamente da Google continuano a essere dozzinali: gli YouTube Music Awards 2013 sono stati un’occasione mancata per associare ai nuovi strumenti di distribuzione delle nuove forme d’intrattenimento. L’arrivo di Play Movies in Italia è un’ottima notizia, ma mi chiedo se esista davvero la possibilità che i broadcaster televisivi debbano preoccuparsi della concorrenza del web o possano continuare a limitarsi a offrire le proprie produzioni su internet.