La partnership sottoscritta a febbraio fra Google e Twitter si concretizza: nei risultati del motore di ricerca di Mountain View, infatti, ora compaiono anche i tweet. Una novità grazie alla quale il social network dei cinguettii potrebbe ampliare utenza e traffico.

Ma come funziona? Se su Google.com si inserisce, ad esempio, il nome di un personaggio famoso come un cantante o un calciatore (iscritto a Twitter), compariranno i suoi ultimi tweet. Non solo VIP: qualsiasi utente o altro termine associato ad un tweet verrà filtrato dal motore di ricerca di bigG, con tanto di relativi foto e video. Per ora la funzione è disponibile solamente negli Stati Uniti e sui dispositivi mobili, ma presto questa sarà attivata anche su PC e in altre nazioni.

“Siamo entusiasti di poter collaborare con Google per portare il contenuto unico, in tempo reale, di Twitter, nei risultati di ricerca di Google”, annuncia Twitter sul suo blog. “A partire da oggi, negli Stati Uniti, gli utenti che effettuano ricerche in inglese vedranno i tweet rilevanti nei loro risultati di ricerca all’interno della Google app (per iOs e Android) e nel mobile web. La versione per desktop arriverà presto e intendiamo estendere questa funzionalità ad altri Paesi nei prossimi mesi”.

Una soluzione che potrebbe dare un bello slancio alla ormai arenata crescita del microblogging, che può vantare una base di utenti pari a 300 milioni di persone. Anche Google, inoltre, potrà beneficiare del mezzo miliardo di tweet che vengono pubblicati sul social network ogni giorno ampliando la propria offerta in termini di ricerca.