Sono due le novità che Google ha appena introdotto e riguardano entrambe i video: la prima ti propone delle anteprime più grandi nella ricerca dei filmati sul web, la seconda ti permette di rintracciare i provider che trasmettono on demand un film o una serie televisiva con Google Now. È un’evidente strategia per aumentare i noleggi su Play Movies e guadagnare di più da YouTube — che, grazie soprattutto a VEVO, è il maggiore servizio di streaming musicale al mondo. Il nostro problema è sui contenuti, limitati rispetto agli USA.

Sono sempre convinto che dovresti aspettare ad acquistare un Chromecast, ma Google ha premuto l’acceleratore sull’intrattenimento domestico con Android e sono sicuro che in primavera arriveranno degli aggiornamenti più interessanti: anche Amazon lavora alla propria console, che sarà pure un decoder per film e serie TV. Le due novità sulla ricerca non sono “eccezionali” in sé, però migliorano un’offerta che io considero tuttora da affinare e poi alludono a una ritrovata enfasi sulle trasmissioni in streaming — da parte di Google.

Non è tutto, perché Google Now su Android ha ricevuto una terza modifica: ieri ti parlavo di Firefox Launcher che Mozilla distribuirà per promuovere Firefox OS sulla piattaforma di Google. Bene, il lanciatore delle applicazioni che usi su KitKat ha un nuovo nome… che è Google Now Launcher, guarda caso. Ciò non ha direttamente a che vedere con le prime due novità della ricerca, ma è piuttosto indicativo della tensione crescente con Mozilla che ha iniziato a proporre H.264 di Cisco in alternativa a WebM che è mantenuto da Google.

Photo Credit: Matt McGee via Photo Pin (CC)