Google ha rilasciato nella notte un aggiornato per l’app Search per iPhone e iPad che introduce quasi tutte le funzioni più interessanti di Google Now su iOS. Da tempo considero l’applicazione un must have e ora che è integrata con il sistema e invia le notifiche attraverso le push notification, una volta settato opportunamente il vostro account, lo è forse ancora di più.

Di che tipo di notifiche stiamo parlando? Vi faccio un esempio: se avete in programma una riunione da qualche parte della città, Google vi avvisa quando è il momento di muovermi per arrivare in tempo, tenuto conto delle condizioni del traffico. Potete sfruttare la stessa funzione per chiedere a Google Now di avvertirvi se dovete uscire prima di casa per non arrivare tardi al lavoro. O per ricordarvi che c’è la prossima puntata del vostro programma TV preferito. Tutte queste funzioni sono a nostra disposizione grazie ai reminder che potete impostare a voce (dicendo ok google) o manualmente.

Siri è nel frattempo molto migliorata. Tenendo conto che, salvo jailbreak, per attivare siti basta tenere premuto il bottone home mentre per Google Now occorre aprire prima l’app, per quanto riguarda i comandi vocali e i reminder ritengo più utile e veloce l’assistente vocale di Apple. In un recente post vi ho spiegato come usare al meglio Siri. Io mi oriento su quello, però grazie alle push notification posso finalmente integrarlo con Google Now, che è in grado di individuare i miei impegni leggendo Gmail e Google Calendar, avvertendomi anche di eventuali problemi di traffico, cosa che Siri (ancora) non fa.