Che Google stesse lavorando alacremente su Now lo sapevamo già. Alcune sviluppatori hanno infatti trovato tracce dell’evidenza di questo nel codice di Chrome e Chrome OS. Ora ecco questo video apparso inizialmente su YouTube e catturato da Engadget, prima di sparire. Può essere un fake? Può essere, ma visto che utilizza la stessa grafica e la stessa voce del video originale di presentazione di Google Now, è più facile che non lo sia. Inoltre giusto qualche settimana fa alla comparsa di un video sul Google Pixel ha fatto seguito il rilascio del teaser ufficiale.
Google Now per iOS è quindi alle porte. Arriverà sotto forma di update dell’app di ricerca di Google di cui vi ho parlato tempo fa. Sul mio iPhone ha preso il posto di Safari nel dock, visto che quando apro il browser la maggior parte delle volte è per cercare qualcosa. Ed è solo una delle app per sostituire quelle di Apple.
Soprattutto la ricerca vocale con Google Search è davvero comoda. Al punto che uno dei migliori tweak per iPhone jailbroken è la sostituzione di Siri con la ricerca vocale di Google Now.
Per accedere a Now basterà tappare su Google Search e poi compiere uno swipe verso l’alto. Per capire invece come usare Google Now, leggetevi il post di Alessio Biancalana.