Google finalmente ha lanciato Google Music, il servizio musicale in cloud della grande G che vuole competere con iTunes.

La grossa differenza che potrebbe portare Google Music sulla vetta della classifica è quella di essere (a differenza dei suoi avversari) del tutto gratuito.

Le funzioni disponibili in questo Google Music sono principalmente queste:

Sincronizzazione della libreria musicale su tutti i dispositivi collegati ad un determinato account.

Possibilità di caricare canzoni gratuitamente.

Pulsante per la condivisione su Google+ dei brani con la cerchia dei nostri contatti.

Sembrerebbe tutto bello, ma come in tutte le “fiabe” c’è sempre una nota negativa, e anche nella fiaba di Google Music ne abbiamo trovata una, purtroppo il catalogo di Google Music, anche se ben fornito, non ha stretto accordi con grosse case discografiche, quindi mancano pezzi importanti della discografia mondiale.

Il costo di una singola traccia nel Market di Google Music parte circa da 99 centesimi.