Google e Mozilla erano da un po’ in lite per il fatto dell’integrazione del motore di ricerca all’interno del browser. In più Google, avendo lanciato Chrome, sembrava non avesse più l’ambizione di finanziare Mozilla. La vicenda del litigio tra Google e Mozilla sembra essere stata montata ad arte dai media, visto che si è sciolta in pochi giorni e in poche polemiche.

I soldi che arrivano da Mountain View, quindi, continueranno a finanziare la Fondazione Mozilla. Il tutto mentre il browser di Google raccoglie consenti e utenti affezionati alle sue modalità di navigazione.

Il destino di Mozilla era stato avvolto da un velo d’incertezza e da un buon numero di speculazioni visto che si vociferava della rottura della partnership tra Google e Mozilla. Poi è arrivato il negoziato, riportato proprio dal Panda Rosso.

In pratica per altri tre anni andrà avanti l’accordo tra i due, anche se i dettagli del contratto resteranno riservati. Di fatto Google resterà il motore di ricerca di default di Firefox e dice di voler andare in questa direzione anche dopo la scadenza del nuovo acccordo.

Gli anni a venire quindi sarebbero all’insegna del sodalizio Google/Mozilla. Quest’ultima però, deve impegnarsi a trovare anche soluzioni alternative per non lasciare a Google la responsabilità della sua sopravvivenza.