È la stessa Google ad annunciare la notizia che ha destabilizzato il mercato: Motorola Mobility, la divisione che l’azienda aveva acquisito nel 2012 per competere con iPhone di Apple, sarà ceduta a Lenovo per $2.91 miliardi. Larry Page è entusiasta dell’andamento di Moto G e Moto X, ma ammette che il settore degli smartphone è troppo competitivo e Motorola non è un investimento sostenibile — specie dopo l’accordo con Samsung per accelerare sui Nexus. Io penso che, al contrario, X Phone sia stato un fallimento su tutta la linea e non abbia futuro.

Se ricordi, sono stato molto duro nell’analizzare le caratteristiche di Moto X: sostenevo che invogliasse ad acquistare un iPhone. Forse, hai pensato che fosse soltanto un titolo sensazionalistico per attrarre i lettori… però – saputo che Google venderà Motorola – potresti cambiare idea. Lo smartphone con Android più attesto del 2013 è stato un FAIL clamoroso e non è bastato produrre il più accattivante Moto G per quadrare i conti. Gli investimenti di Mountain View saranno dirottati altrove, come su Titanium Collection di Glass.

Sei libero di pensarla come vuoi. Puoi credere che Moto X sia uno smartphone fantastico e che io abbia offerto delle motivazioni inesistenti, per bocciarlo: il dato di fatto è che Google non ha guadagnato nulla dall’acquisizione di Motorola — al punto da venderla a Lenovo. Manterrà giusto Project Ara, il progetto basato su Phoneblocks, perché non è detto che sia fallimentare, e i brevetti. Sebbene sia entusiasta dell’esperimento, dubito che avrà un mercato quando sarà pronto. Il futuro (per quanto riguarda la produzione diretta) è nei Glass.

Photo Credit: Leonardo Anderson via Photo Pin (CC)