Google detta le regole della ricerca su internet e con il suo algoritmo è in grado di captare risultati importanti per gli utenti ed ordinarli secondo le esigenze degli internauti e degli investitori.Alcune aziende pagano per fare in modo che ad alcune ricerche dal volume molto grande sia associato un link sponsorizzato della propria attività. Ma Google, oltre alla parte economica, è intenzionato a preoccuparsi anche della freschezza e della qualità dei contenuti proposti nelle liste di risultati.

Ecco allora che la modifica o meglio le dieci modifiche del motore di ricerca, rivestono un’importanza fondamentale, soprattutto se si considera che modificano un terzo delle ricerche su internet.

All’attenzione di Mountain View ci sono ovviamente i social network dove gli utenti pubblicano real time testimonianze, link e commenti ad argomenti caldi nell’agenda politica e sociale. Vuol dire che Google darà la precedenza ai risultati maggiormente aggiornati.

In più saranno tenute in maggiore considerazione le pagine ufficiali non solo delle istituzioni accademiche ma anche delle aziende e delle istituzioni. Molto interessante poi la volontà di Big G di incrementare il numero delle informazioni multilingue aprendosi agli idiomi più disparati, dall’albanese all’hindi fino allo swahili.