È arrivata una nuova, interessante funzione per Google Maps, una feature che potrebbe aiutarsi i tantissimi automobilisti “distratti”. Con l’ultimo aggiornamento dell’applicazione, infatti, gli utenti possono salvare sul navigatore satellitare di bigG il punto in cui è stato parcheggiato il proprio automezzo.

Come funziona? Grazie a questa nuova possibilità, gli utenti possono toccare il puntino blu che indica la posizione attuale del dispositivo e, dal menu a tendina che viene mostrato, selezionare la nuova opzione “imposta come posizione parcheggio”. Fatto ciò, sullo schermo del dispositivo comparirà un pallino verde con una P che sta appunto ad indicare l’automobile parcheggiata. Non solo: sarà possibile inserire anche l’indirizzo preciso e tanto altro ancora, ad esempio il tempo per cui la sosta è consentita con tanto di timer.

Il luogo può essere anche condiviso con altre persone e allegare immagini per aiutare nel ritrovamento del punto preciso in cui è stato appostato il proprio mezzo. Come già detto, la nuova funzione è disponibile dall’ultima versione di Google Maps, disponibile su dispositivi