Google Maps si è aggiornato introducendo nuove immagini satellitari a risoluzione superiore e, nei prossimi giorni, arriverà anche un ulteriore update che aggiunge la navigazione a tappe intermedie per l’app di Android, e poi anche per quella iOS (già disponibile per la versione web).

NUOVE IMMAGINI SATELLITARI
Per quanto riguarda le nuove foto satellitari, si tratta di immagini scattate dal satellite Landsat 8, lanciato in orbita nel 2013 e che vanno a sostituire quelle precedenti catturate dal meno performante satellite Landsat 7. Il vecchio satellite ha cominciato ad avere problemi hardware nel 2003, a causa dei quali alcune fotografie presentavano delle linee diagonali che inficiavano la qualità delle immagini.
Le nuove immagini satellitari prese dal Landsat 8 sono già disponibili per alcuni utenti, mentre altri le vedranno a partire dai prossimi giorni. Per selezionare le foto, Google ha analizzato un petabyte di immagini, che corrisponde a un milione di gigabyte.

TAPPE INTERMEDIE PER L’APP
A partire dai prossimi giorni l’app di Google Maps per Android (e successivamente anche per iOS) permetterà agli utenti di inserire delle tappe intermedie all’interno di un percorso. La funzione è già presente nella versione web delle mappe Google, e ora arriva anche sui device mobili.

Ma come funziona? Una volta impostata la destinazione, è sufficiente premere il pulsante delle opzioni e selezionare la voce “add stop” per inserire il luogo in cui effettuare la fermata. Ogni tappa intermedia verrà registrata con una lettera dell’alfabeto, ovviamente in ordine alfabetico. Sarà possibile inserire nuove fermate anche a viaggio in corso o cancellare quelle già presenti, senza ricominciare tutto dall’inizio.