Google Maps, nella nuova versione 9.16, introduce, anche se al momento limitatamente al territorio americano, la possibilità di cercare automaticamente alcuni specifici punti d’interesse dopo aver digitato una precisa destinazione, oppure effettuando una variazione improvvisa dal percorso prestabilito scegliendo una delle alternative messe a disposizione da Google Maps. Trattasi di una novità semplice ma allo stesso tempo interessante che permette agli utenti di poter individuare immediatamente alcuni punti di interesse importanti come, per esempio, distributori di benzina, ristoranti, supermercati ed altro.

Questa nuova funzionalità è anche facilmente accessibile attraverso il pulsante in basso a destra e cliccando poi su “cerca lungo il percorso” ed infine scegliendo una tra le opzioni disponibili. Oltre alle opzioni standard, la nuova versione di Google Maps permette di cercare altri punti di interesse. Gli utenti non dovranno fare altro che cercarli digitando il loro nome attraverso la tastiera o sfruttando la dettatura vocale dell’app.

Una volta trovati i punti di interesse, Google Maps li mette in evidenza sulla mappa con tanto di nomi e tempi di arrivo (i distributori riportano anche i prezzi del carburante). La mappa con i risultati può essere tranquillamente ridimensionata attraverso le classiche gesture. In questo modo gli utenti potranno trovare comodamente il punto di interesse che serve maggiormente a loro. Una volta scelte le destinazioni d’interesse, compariranno all’interno del percorso descrittivo dell’app offerto agli utenti per raggiungere una specifica meta.

Non noti, al momento, i tempi di distribuzione di questo update anche per il mercato europeo ed italiano.