Durante il Google I/O 2016, Big G ha annunciato anche novità concernenti la piattaforma Android TV che può essere utilizzata come base per le Smart TV, Mediacenter ed altri prodotti per l’intrattenimento casalingo. Contestualmente, il produttore cinese Xiaomi ha annunciato Mi Box, un set-top box in grado di consentire la riproduzione di video con una risoluzione sino a 4K a 60 fps. Esteticamente, Xiaomi Mi Box presenta dimensioni molti contenute (101x101x19,5 millimetri) ed una forma quadrata con i bordi smussati. L’unico colore disponibile è il nero.

Decisamente interessanti le specifiche tecniche. Cuore di questo particolare prodotto per l’intrattenimento casalingo un processore quad core ARM Cortex-A53 a 2 GHz coadiuvato da una GPU Mali 450 a 750 MHz, 2 GB di RAM e 8 GB di memoria flash. Il nuovo Xiaomi Mi Box supporta la connettività WiFi e Bluetooth e dispone, anche, di un’uscita HDMI 2.0a, e di porte USB 2.0. La connettività, dunque, non richiede nessun cavo ed il dispositivo può essere collegato via WiFi al router di casa.

Oltre al 4K, Xiaomi Mi Box garantisce il supporto alla tecnologia HDR anche se ovviamente serve un televisore compatibile. Inoltre, questo set-top box dispone del supporto all’audio Dolby Digital Plus/DTS.

La piattaforma software è ovviamente Android TV nella declinazione 6.0 e permette di trasmettere sulla TV anche i contenuti audio e video contenuti in uno smartphone o tablet pc Android. Assieme al set-top box, nella confezione è incluso anche un telecomando bluetooth con supporto ai comandi vocali. Con l’arrivo di Android N, Xiaomi Mi Box acquisterà nuove funzionalità tra cui la possibilità di registrare le trasmissioni in onda.

Nessuna menzione, infine, per prezzo e disponibilità. Il prodotto dovrebbe essere lanciato inizialmente sul territorio americano.