Dopo tutte le recenti indiscrezioni, Android Wear ha fatto il suo debutto alla Google I/O 2014. L’azienda di Mountain View, quindi, entra nel mondo dei dispositivi indossabili con un sistema operativo basato su Android e adattato per smartwatch, come LG G Watch, Moto 360, Samsung Gear Live e anche altri prodotti.

Android Wear è principalmente basato sui comandi vocali e Google Now, applicazione che appare sulla schermata principale. Il riconoscimento vocale è simile a quello presente su Android ed sui Google Glass. Una delle principali utilità degli smartwatch dotato di Android Wear è quella di avere, a portata di mano, tutte le notifiche che arrivano sullo smartphone e, nei prossimi mesi, gli sviluppatori avranno ampio spazio per introdurre nuove funzionalità. Sarà possibile, infatti, rispondere ai messaggi attraverso il riconoscimento vocale e pochi gesti, senza dover tirar fuori di tasca lo smartphone. Non solo, gli sviluppatori potranno realizzare applicazioni native per Android Wear, che funzionano direttamente sullo smartwatch e permettono agli sviluppatori di creare interfacce customizzate o mostrare informazioni, in tempo reale, attraverso i vari sensori. Infine, Android Wear si adatterà automaticamente alla forma rotonda e quadrata degli smartwatch.

Il lancio consumer dei primi smartwatch è già realtà, visto che LG G Watch e Samsung Gear Live possono essere già acquistati tramite il Google Play Store, mentre il Moto 360 arriverà nei prossimi mesi del 2014.