Durante Google I/O, la conferenza in cui il colosso di Mountain View mostra tutte le novità agli sviluppatori, è stato presentato Google Home. Si tratta di uno speaker che risponde alle domande dell’utente e serve anche a riprodurre musica e gestire i dispositivi sparsi per la casa, il tutto tramite la voce.

Una tecnologia sviluppata per sfidare Echo di Amazon e che sarà in vendita entro la fine dell’anno. Google Home non sarà un dispositivo portatile, ma andrà collegato alla corrente elettrica di casa, ed è stato sviluppato per funzionare in diverse stanze tramite una serie di speaker.

Home verrà controllato dunque tramite la voce, ma offrirà diverse funzioni, come l’interazione con le luci di casa, attivazione della musica, video e programmi tv interagendo con altri dispositivi dell’ecosistema Google come Chromecast e Chromecast Audio. Dicendo semplicemente di riprodurre una canzone o un filmato, questo si avvierà senza che si debba toccare alcunché. Esiste anche la possibilità anche di effettuare ricerche sul motore di ricerca, consultare gli appuntamenti in agenda e tanto altro ancora.

Google Home risponderà a domande complesse e sarà capace di comprendere le intenzioni dell’utente interpretando il contesto e risultando più reattivo per le domande successive. Google Home sarà anche personalizzabile in modo da adattarsi al meglio ai diversi arredamenti di casa.