L’attenzione nei confronti degli occhialini cibernetici di Google cresce e con il crescere di questa aumentano retroscena e speculazioni. Dopo aver visto Sergey Brin in giro in metropolitana con questi affari sulla testa, la gente si è scatenata pensando a un arrivo imminente sul mercato. Ufficialmente il lancio non è stato annunciato, ma si comincia a pensare che potremmo saperne di più al prossimo Google I/O in maggio. Visto quello che potremmo fare con i Google Glass, come ci ha spiegato qualche settimana fa Lucia, l’attenzione all’oggetto è più che giustificata.

Dunque, l’ultima novità è che potremo sentire la musica senza il bisogno di auricolari. Il che non vuole dire che ci siano delle mini casse. Intendo proprio dire che sentiremo la musica esattamente come se stessimo usando gli auricolari, solo che non li useremo.

La notizia non è freschissima, ma risale a qualche giorno fa. Il fatto è che su Reddit è ancora fra le prime della sezione tecnologia, segno che l’attenzione verso questo nuovo prodotto che qualcuno potrebbe pensare destinato a soppiantare gli smartphone è davvero molto alta.

La novità della musica tramite le ossa è contenuta in una richiesta di brevetto avanzata da Google alla Federal Communications Commission (FCC), come riportato da Slashgear. Altri dettagli sul prodotto: processore da 2.4GHz, 802.11 b/g WiFi e Bluetooth 4.0, ma in alternanza, cioè non supportati contemporaneamente. Il prezzo, si ipotizza già da tempo, potrebbe aggirarsi intorno ai 1.500 dollari.

La tecnologia di trasmissione del suono messa a punto da Google permetterebbe di sentire la musica tramite le vibrazioni delle ossa vicine ai Google Glass e allo stesso tempo ci consentirebbe di ascoltare quanto accade intorno a noi. Una tecnologia questa non proprio nuova, già per altro presentata da Panasonic al recente CES 2013.