Ammettiamolo pure, tutti noi comuni mortali che non abbiamo avuto la possibilità di provare i Google Glass, ne siamo terribilmente incuriositi. O anche se non per tutti è così, io sono oltre la terribile curiosità, i Glass e qualsiasi altro dispositivo per la realtà aumentata (vedi Oculus Rift) mi affascinano da morire.

Google però dimostra di essere parecchio aperta, ed è infatti notizia recente l’invito da parte della stessa Google verso le associazioni no-profit degli States a presentare entro il 20 maggio la propria proposta su un utilizzo alternativo che farebbero dei Google Glass. Le migliori 5 idee ricevute dalle stesse associazioni, riceveranno un premio consistente in un viaggio a Mountain View nella sede dell’azienda, un paio di Glass, e ultima ma non per importanza, una borsa del valore di 25 mila dollari per permettere alle associazioni no-profit vincitrici di realizzare il proprio progetto.

Nel frattempo, aperture di Google nei confronti di Apple iniziano ad intravedersi, soprattutto in ottica futura. Come riporta Panorama, infatti, Google ha dato il via libera alla ricezione di SMS sui Glass da iPhone, ma non al loro invio dagli occhiali. Non si tratta di un’apertura totale, ma fa ben sperare per il futuro.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter

photo credit: tedeytan via photopin cc