Google ha raggiunto un accordo con Luxottica per la produzione di Glass sotto i popolari brand RayBan, Oakley e altri marchi – Vogue-Eyewear, Persol, Oliver Peoples, Alain Mikli e Arnette – affinché gli occhiali diventino un’icona di stile. L’iniziativa arricchisce quella Titanium Collection che già dovrebbe abbassare sensibilmente i costi di produzione e il prezzo al consumo dei Glass, che al momento è sui $1,500 per la Explorer Edition, attorno ai $500. Ovviamente, la partnership non riguarda soltanto una questione economica.

Com’è stato per Apple con iPhone, Google vuole trasformare i Glass in uno status symbol: perché ciò accada, è necessario che gli occhiali siano prodotti da firme di successo, che possano immediatamente portarli sulle passerelle di tutto il mondo. Luxottica, da questo punto di vista, è un partner strategico perché detiene i diritti di marchi che spaziano dallo sport all’alta moda. Google cerca di frenare gli entusiasmi, perché non troverete i Glass sugli scaffali degli ottici da domani, però io trovo che l’iniziativa sia geniale.

Mentre Apple è costretta a ripensare lo streaming di iTunes Radio e potrebbe portarlo su Android, Google prepara la prossima “big thing” donandole un aspetto intrigante con una campagna di marketing intelligente. Non sappiamo ancora quali modelli d’occhiale otterranno le funzionalità di Glass, ma basta citare dei brand come RayBan e Oakley per essere certi della qualità del materiale e della bellezza del design. Non so se saranno pronti per essere mostrati entro I/O 2014, però sono sicuro che ne parleremo ancora, molto a lungo.

photo credit: tedeytan via photopin cc