Google inaugurerà domani, a San Francisco, I/O 2014 e – alla vigilia dell’attesa conferenza per gli sviluppatori – i Glass sono arrivati in Europa: la vendita della Explorer Edition degli occhiali è aperta nel Regno Unito a £1,000 (un prezzo leggermente più elevato di quello statunitense). È un segnale positivo, che avvicina l’arrivo del popolare gadget con Android nel nostro Paese a un prezzo grossomodo allineato al listino americano. La differenza è di circa duecento dollari… e tradotta in euro la cifra è pari a quasi 1.250€.

Il cambio col dollaro penalizza i Britannici più degli altri Europei che potrebbero pagare gli occhiali fino a centocinquanta euro in meno. Sarà davvero il prezzo a determinare il successo dei Glass? Una cifra tanto importante li pone direttamente nella fascia alta, nella quale qualche decina in più non fa un’enorme differenza. Saranno, piuttosto, le leggi europee a frenare l’espansione di Google — e l’Inghilterra ha già cominciato a considerare le implicazioni sulla privacy che porterà con sé l’arrivo dell’agognato dispositivo.

Subito, infatti, la BBC s’è interrogata sulla sicurezza alla guida dell’utilizzo dei Glass: in automobile, come in bicicletta gli occhiali potrebbero distrarre e aumentare gli incidenti. Se queste sono le premesse, Google avrà diversi problemi a vendere il proprio gadget. Non è una questione di prezzo, ma di garanzie sull’effettiva possibilità d’indossare il dispositivo nei luoghi pubblici — dov’è più sensato utilizzarlo. C’è da scommettere che le stesse problematiche riguarderanno anche l’Italia, quando questi arriveranno qui.

photo credit: tedeytan via photopin cc