Google Foto è la nuova applicazione per la gestione delle immagini su Android, che verrà presentata in occasione della Google I/O 2015. Le indiscrezioni, in passato, erano giunte da Vic Gundotra che ne aveva parlato prima di abbandonare l’azienda di Mountain View. Adesso, in rete, sono apparse le prime immagini e funzionalità che permettono di comprendere a fondo come sarà la futura applicazione Google Foto, che andrà a sostituire l’attuale Galleria per Android.

Aprendo, per la prima volta, l’applicazione Google Foto verrà mostrata un’animazione grafica con un’elica come protagonista. Dopo ciò, Google ha deciso di inserire alcune schermate per poter comprendere il funzionamento e le principali novità.

Una delle più grandi novità riguarda il fatto che Google Foto non si baserà sul social network Google+, bensì la piattaforma social rimarrà separata dall’app offrendo quest’ultima la possibilità di attivare il backup automatico delle immagini. Anche l’interfaccia grafica cambia in stile Material Design assieme a colori brillanti, forme arrotondate e visualizzazione delle immagini su scala temporale, in base al luogo o ai soggetti.

Immagine Google Foto

Schermate Google Foto

Google, inoltre, ha introdotto la possibilità di effettuare una ricerca in base al soggetto. Per esempio, digitando la parola “cane” verranno mostrate all’utente tutte le immagini in cui vi è ritratto un cane. Questa funzionalità risulta essere estremamente interessante, anche se ancora non sappiamo su quale tecnologia si basa. E’ possibile, infatti, che Google abbia introdotto alcuni algoritmi per il riconoscimento dei volti o l’utente debba associare tag manualmente.

Anche le metodologie di interazione cambieranno con Google Foto. Tra le gesture disponibili, gli ingegneri di Mountain View hanno implementato la possibilità di selezionare più immagini della galleria con il solo passaggio del dito sullo schermo. Così facendo non sarà più necessario selezionare singolarmente i contenuti.

Schermate interazione Google Foto

Modalità interazione e galleria in Google Foto

Oltre a tutto ciò, Google ha cambiato radicalmente le funzionalità dedicate all’editing fotografico. Grazie ad Assistant sarà possibile creare album, filmati, collage ma anche storie e animazioni. Non mancano nuovi effetti fotografici, uno strumento di ritaglio rinnovato e molto altro ancora.

Infine, l’ultima novità riguarda la possibilità di condividere le gallerie, con un solo passaggio, grazie a un link autogenerato. In questo modo è possibile condividere fotografie in modo semplice e immediato, in stile Dropbox.

Dopo questa ampia panoramica di novità, non resta che aspettare l’annuncio ufficiale e il rilascio di Google Foto che avverranno, con molta probabilità, in concomitanza con la Google I/O 2015.