Oggi è 1 aprile e le aziende tecnologiche non risparmiano il pubblico con gli scherzi di diversi tipi, ma non sempre. Google Foto ha introdotto infatti una nuova interessante funzionalità nonostante possa essere percepita apparentemente come uno scherzo. Fortunatamente così non è, perché il servizio consente ora di effettuare ricerche tramite emoji, dopo aver annunciato la novità nelle scorse ore con un post su Google+

L’azienda ha spiegato l’introduzione di tale funzionalità affermando come in alcuni casi la ricerca di una foto tramite una semplice parola chiave non sia efficace, e possa dunque essere molto più facile utilizzare le piccole immagini rappresentate dalle emoji per trovare l’immagine desiderata. La ricerca con le emoji utilizza lo stesso meccanismo di riconoscimento degli oggetti già utilizzato da diverso tempo da Google Foto per la categorizzazione delle foto e migliorato progressivamente, ma in qualche modo la ricerca tramite le faccine ha un effetto più forte. Non c’è al momento certezza su quante emoji siano supportate dalla nuova funzionalità, ma come riportato da The Verge e come potuto testare anche dal sottoscritto in prima persona, si può verificare l’efficacia delle ricerche con le emoji più basilari come quella con gli occhiali da sole, quella del castello (nello screenshot in apertura di post), la spiaggia, e via dicendo. La ricerca funziona perfettamente identificando tutte le immagini interessate ed elencandole nei risultati.

Ancora il sito statunitense The Verge ci mette però in guardia sulla possibile rimozione della funzionalità, che anche se può non sembrare il caso potrebbe essere soltanto un pesce d’aprile da parte di Google. La speranza è che la ricerca con le emoji possa però rimanere su Google Foto, dato che dopo solo alcuni pochi test si è dimostrata funzionante ed efficace per un differente tipo di esplorazione della propria galleria fotografica.