Google+ Foto, la piattaforma di condivisione delle foto integrata nel social network del colosso di Mountain View, sta per chiudere i battenti. BigG ha infatti deciso che, a partire dal primo di agosto, il servizio verrà definitivamente cancellato.

Al contrario, Google Foto, la piattaforma stand alone di condivisione delle foto (lanciata da Google nel mese di maggio) continuerà ad esistere. Ovviamente tutte le foto presenti sul social network Google Plus potranno essere comodamente spostate su Google Foto grazie ad uno strumento realizzato ad hoc da bigG disponibile all’indirizzo photos.google.com oppure tramite Takeout (anche dopo l’1 agosto). La prima versione di Google+ Foto a spegnersi sarà quella per device Android, e successivamente sarà il turno della versione Web e iOS.

Per quale motivo Google+ Foto è stato cancellato? Per la maggior parte degli utenti, l’esistenza del nuovo Google Foto ha resto Google+ Foto un servizio ridondante e ha creato anche un po’ di confusione. Google ha quindi deciso di concentrare le risorse su di un unico servizio dedicato alle foto, che convogli al suo interno anche le catture associate al social network.

Difficilmente gli utenti di bigG rimpiangeranno Google+ Foto: il nuovo Google Foto permette infatti loro di avere a disposizione uno spazio di archiviazione su cloud illimitato.