Google Fit, stando alle ultime indiscrezioni, sarà la nuova app per il fitness tracking su Android e Android Wear — che a I/O 2014, da mercoledì 25 giugno, avrà due sessioni dedicate. Non è chiaro se sarà davvero un’applicazione da scaricare o un servizio di sistema, ma esiste già da diverso tempo una soluzione integrata a Google Now per tracciare l’attività fisica: è My Tracks, introdotta il 30 gennaio, che conta i passi e le pedalate o più in generale gli spostamenti per le corse all’aperto sfruttando il GPS degli smartphone.

Apple ha appena presentato HealthKit per iOS 8 alla WWDC 2014 e Microsoft – in attesa dello smartwatch, che dovrebbe essere prodotto da Nokia – mantiene HealthVault, motivo per cui i rumor su Google Fit sono così credibili: è impensabile che Android non abbia una propria infrastruttura per il fitness tracking e l’imminente uscita di Android Wear rende ancora più probabile la presentazione d’una app dedicata. Complice la stagione estiva, sembra proprio che tutte le aziende del settore abbiano intenzione di farci tornare in forma.

La disponibilità della versione 4.4.3 di KitKat su tablet e smartphone della gamma Nexus non ha portato alcuna novità per lo sport, ma – anche se non sarà presentata una nuova versione di Android – Google Fit potrebbe arrivare su tutti i dispositivi dei maggiori produttori, a prescindere dall’aggiornamento del sistema operativo. La formula per superare la frammentazione ha portato a “spezzettare” il rilascio dei componenti ed escludo che dovremo attendere l’autunno per sincronizzare i fitness tracker con l’ecosistema di Google.