Google, in queste ultime ore, ha annunciato un investimento di circa 300 milioni di dollari per la realizzazione di un cavo sottomarino tra America e Asia per aumentare la velocità della connessione internet e offrire, agli utenti finali, un miglior servizio per l’accesso ai servizi web di BigG e non solo.

Nelle scorse settimane abbiamo parlato delle iniziative di Google per portare internet in tutto il mondo. Project Loon è una delle prime idee geniali ideate dall’azienda di Mountain View, ma allo stesso tempo, negli Stati Uniti, è stato avviato il progetto Google Fiber per portare la fibra ottica in città come Austin, Texas e Provo in Utah. Durante il mese di giugno, inoltre, vi è stato uno scontro tra Eric Schmidt, presidente del consiglio di amministrazione di Google e Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali. L’argomento che ha tenuto banco è stato il digital divide e la mancanza di una formazione digitale della popolazione. L’azienda di Mountain View, quindi, dimostra il suo interesse a portare internet in tutto il mondo, anche con investimenti importanti sul fronte delle telecomunicazioni.

L’azienda di Mountain View ha, inoltre, annunciato che è entrata a far parte di un progetto composto da sei aziende. Con un investimento pari a 300 milioni di dollari, Google desidera migliorare la velocità della connessione internet in Asia. Il cavo, nominato “Faster”, connetterà città della West Coast, tra cui San Francisco, Los Angeles, Seattle e Portland, a Chikura e Shima, due città costiere in Giappone. La velocità della connessione sarà pari a 60 terabit al secondo, 10 milioni di volte più veloce del classico cavo modem. Le altre aziende che sono entrate a far parte di questo team sono: China Mobile Internation, China Telecom Global, Global Transit, KDDI e SingTel. Infine, per quanto riguarda i tempi di costruzione, si stima che la nuova connessione sarà disponibile nel secondo quarto del 2016.

photo credit: leo.prie.to via photopin cc