Se fino ad oggi i Google Glass sono stati considerati un importante passo in avanti per la tecnologia, l’accordo siglato tra Google e Novartis si proietta nel futuro visto l’obiettivo di sviluppare nuove lenti a contatto smart, che potrebbero rivoluzionare la nostra vita quotidiana. Seppur ancora in fase di sviluppo, lo scorso gennaio, alla Google X, è stato presentato ufficialmente il progetto denominato Google Contact Lens.

In queste ultime ore, Google e Novartis hanno annunciato l’accordo di collaborazione per lo sviluppo delle lenti a contatto smart. Il progetto offrirà la possibilità di analizzare le lacrime e fornire, in tempo reale, la possibilità di monitorare il livello di glucosio presente nel sangue. Questi dati verranno, successivamente, inviati ad un dispositivo mobile e saranno un importante aiuto per controllare i pazienti colpiti da diabete.

Adesso, quindi, con l’ingresso di Novartis, le lenti a contatto smart potrebbero diventare un prodotto commerciale attraverso la subsidiaria Alcon, azienda che produce prodotti di questa tipologia. Google, attraverso le parole del co-fondatore Sergey Brin, si è detta felice di poter collaborare con Novartis e realizzare un dispositivo che potrebbe migliorare la vita di milioni di persone.

Infine, oltre ai benefici portati a coloro che soffrono di diabete, Novartis vede un importante potenziale nel creare nuove lenti a contatto in grado di migliorare la vista, attraverso l’installazione all’interno degli occhi. La tecnologia, quindi, ha dimostrato come possa migliorare la vita quotidiana di tutte le persone e, soprattutto in campo medico, sono stati fatti importanti passi in avanti negli ultimi anni.