Google e Nest hanno acquistato la nuova startup Dropcam, con l’obiettivo di ampliare la gamma di prodotti, inglobando le telecamere di sicurezza WiFi. Anche Nest è stata recentemente acquistata da Google, strategia che dimostra uno spiccato interesse verso il mondo della domotica. Stando alle ultime indiscrezioni, Nest pagherà 555 milioni di dollari cash per l’acquisizione di Dropcam.

Quando si parla di domotica e case “intelligenti”, è necessario citare il fatto che Google si stia sempre di più interessando ed allargando le conoscenze in questo settore. L’acquisizione di Nest, infatti, è stato il primo segnale verso questa direzione, ma nelle scorse settimane sono giunte indiscrezioni sul fatto che Google fosse alla ricerca di un’azienda di telecamere di sicurezza plug-and-play.

Dropcam, quindi, è la risposta a questo desiderio e con il pagamento di 555 milioni di dollari, Nest e Google portano a casa una startup in crescita. Se vi state chiedendo cosa sia una Dropcam, basta pensare ad una videocamera dotata di connettività Wi-Fi e che richiede ben poche conoscenze tecniche per poter essere installata. Attualmente, Dropcam vende due modelli a 149$ e 199$, in base alla qualità video desiderata. Basta avere una connessione WiFi, attaccare la telecamera alla presa elettrica ed il gioco è fatto.

Un’altra funzionalità estremamente utile è quella di poter mantenere un archivio video, sui server di Dropcam, per una cifra che si aggira tra i 10$ e 30$ al mese. Questa acquisizione, quindi, conferma l’interesse di Google nella domotica e potrebbe rappresentare un passo importante verso la creazione di prodotti innovativi.