L’acquisizione della divisione smartphone di HTC da parte di Google potrebbe essere imminente ed essere già annunciata nella giornata di domani, 21 settembre. Trattasi di un’accelerazione rispetto a quanto speculato alcuni giorni fa. Di recente, infatti, alcune indiscrezioni avevano affermato che Google e HTC stessero discutendo per valutare la possibile cessione della divisione smartphone di HTC a Big G.

Indiscrezioni che non avevano, però, avuto conferme tanto che ci si attendeva qualche altro riscontro nel giro di qualche mese. Invece, sembra che le due aziende siano già, adesso, pronte ad annunciare l’accordo. Gli indizi che porterebbero a pensare che all’annuncio della cessione sia questione di ore sono due. HTC, infatti, ha annunciato il blocco della transazione delle sue azioni a partire da domani 21 settembre. Trattasi di una mossa che preannuncia un qualche tipo di annuncio importante.

Il secondo indizio arriva da Evleaks che avrebbe preso visione di un documento interno di HTC che domani terrà un meeting interno il cui oggetto sarà “Google acquisition”, cioè vendita a Google.

Evleaks è risuscito ad avere, anche, ulteriori dettagli dell’accordo che le due aziende avrebbero raggiunto. Google acquisterà solo alcuni specifici asset della divisione hardware di HTC che continuerà, comunque, a mantenere il suo marchio. HTC dal canto suo, sposterà la sua attenzione vero i progetti dedicati alla realtà virtuale.

Con buona probabilità, dunque, domani ci sarà l’annuncio ufficiale in cui saranno chiariti anche gli ulteriori dettagli, tra cui quelli finanziari.

Per Google, l’acquisizione della divisione smartphone di HTC potrebbe avere un importante valore strategico. Big G, infatti, sta ampliando la sua presenza nel settore hardware con sempre più nuovi prodotti e disporre di una divisione hardware già rodata potrebbe essere un importante valore aggiunto.

Per HTC, invece, che non naviga in acqua troppo felici, l’acquisizione potrebbe rappresentare un’importante boccata d’ossigeno per potersi, poi, concentrare su progetti più profittevoli.