GDrive è un servizio di archiviazione, prossimo al lancio, pensato e sviluppato da Google. A Mountain View, da diversi mesi, si studia un sistema per modificare e ampliare le possibilità di Google Docs. Proprio gli utenti di Google Docs si erano accorti della novità.La genesi di questo prodotto che pare essere giunto al traguardo, è nel logo di Google Docs. Per qualche tempo al suo fianco era apparso anche il logo di un servizio nuovo e mai visto prima: Google Drive. I cambiamenti del sistema sembrano imminenti.

Da Google, infatti, era arrivata la notizia che uno dei pochi comparti in perdita era proprio il laboratorio che aveva dato i natali a Google Docs. Invece analizzando di recente il codice sorgente di Chromium, è stato accertato che GDrive sta per arrivare sui vostri teleschermi, anzi sui vostri pc.

L’attesa, ovviamente, è per una versione accessibile a chiunque. L’avvio di GDrive combacerà con il pensionamento del marchio Google Docs. Di quest’ultimo saranno archiviate non solo l’immagina ma anche le finalità del servizio e gli strumenti condivisi.

Google Drive, stando ai rumors disponibili in rete, fornirà agli utenti un client nativo. Questo dovrà essere installato sul proprio computer o sul proprio cellulare. Dopodiché si potrà configurare la sincronizzazione di file e cartelle sfruttando i server di Google.