Google celebra il 182esimo compleanno di Dmitrij Mendeleev, l’inventore della tavola periodica degli elementi, con un doodle dedicato.

Ma chi è Mendeleev? Nasce a Tobolks, capitale della Siberia, l’8 febbraio del 1834. Mendeleev non si distinse solamente per le conoscenze scientifiche, ma era uno degli intellettuali più importanti e brillanti della San Pietroburgo del suo tempo. “Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna”, recita un famoso proverbio, ed è stato così anche per l’inventore della tavola degli elementi visto che pure la seconda moglie era una donna intellettualmente stimolante.

Mendellev si trasferisce con la famiglia a San Pietroburbo nel 1847, e nel 1855 il giovane studioso si laurea in chimica presso la facoltà locale di fisica-matematica. Mendeleev inizia a scrivere il primo libro “Principi di chimica” nel 1868, da cui nasce il progetto della tavola periodica degli elementi. L’idea del chimico russo era quella di sistematizzare tutte le informazioni presenti nei 63 elementi chimici conosciuti allora.

Successivamente Mendeleev prepara 63 carte, una per elemento, sulle quali inserisce le caratteristiche degli elementi. Lo scienziato si accorge che, orinando le carte a seconda del poso atomico crescenete, le proprietà chimiche degli elementi si ripetevano in maniera periodica. Da qui la nascita della tavola periodica degli elementi.