Oggi Google dedica il suo doodle a Sally Ride, la prima donna astronauta statunitense ad andare nello spazio.

BigG ha voluto fare le cose in grande per ricordare la cosmonauta americana realizzando ben cinque doodle ad hoc: nel primo tocca una bambina che trasforma in astronauta e prende il volo; nel secondo è seduta di fronte ad un quadro di comando, sempre in compagnia di una bambina; nel terzo, Sally Ride fluttua sul palcoscenico di un evento facendo poi prendere il volo agli astanti; nel quarto Sally si muove in assenza di gravità all’interno dello shuttle sistemando le lettere che compongono la parola Google; nell’ultimo l’astronauta scrive la parola Google con il braccio robotico realizzato dalla stessa Ride per la Nasa.

Ride compì la sua impresa il 18 giugno 1983, all’età di 32 anni, a bordo della STS-7 e la terminò il 24 giugno 1983. Non fu la prima donna in assoluto a visitare il cosmo: prima di lei lo fecero due donne rosse Valentina Vladimirovna Tereškova e Svetlana Evgen’evna Savickaja.

Ride fu spostata con l’astronauta della Nasa Steven Hawley dal 1982 a 1987, ma dopo la sua morte la fondazione che prende il suo nome dichiarerà che la donna era in realtà lesbica. Ride aveva infatti una compagna da 27 anni, l’ex atleta e collega Tam O’Shaughnessy. Sally Ride è morta il 23 luglio 2012 a causa di un tumore al pancreas.