Google dedicata il doodle di oggi a Ludwig van Beethoven, uno dei più grandi compositori di tutti i tempi, per celebrare i 245 anni dalla sua nascita. Compositore e pianista, Beethoven è nato il 16 o 17 dicembre del 1770 a Boon, in Germania, ed è morto il 26 marzo 1827 a Vienna.

Il doodle animato e interattivo (realizzato da Leon Hong in collaborazione con Nate Swinehart e gli ingegneri Jordan Thompson, Jonathan Shneier, Kris Hom e Charlie Gordon) si trasforma in una sorta di avventura grafica nella quale il giocatore deve aiutare il buon Beethoven a recuperare i propri spartiti mettendoli nell’ordine giusto. Il doodle fa ascoltare alcune delle opere musicali più belle e famose del compositore tedesco: Quinta Sinfonia, Per Elisa, Sonata al Chiaro di Luna e l’Inno alla Gioia.

Nel piccolo filmato si fa riferimento ad uno degli handicap con cui Beethoven dovette combattere durante la sua vita: la sordità. Un paradosso per un artista che ha bisogno – più degli altri – dell’udito per lavorare. Questo problema non limitò la sua vena espressiva che, anzi, continuò straripante e con immutata qualità.

Una figura imponente quella di Beethoven, significativa non solo artisticamente (fu l’ultimo rappresentato del classicismo viennese e segnà il passagio al romanticismo), ma anche dal punto di vista culturale e sociale.