Google ha deciso di mettere le mani sul suo motore di ricerca cercando di imitare un po’ le funzioni che attualmente nel web svolge Wikipedia. La direzione evolutiva del servizio di Mountain View è stata spiegata in un articolo del Wall Street Journal. A Google piace la funzione e il successo di Wikipedia considerata l’enciclopedia in cui un utente medio può trovare le risposte a tutte le domande. Un po’ come il libro dei perché per i bambini.

Il gigante di Mountain View sembra quindi che abbia deciso di intraprendere la strada enciclopedica e cercare di approfondire il motore di ricerca semantico. Andiamo nel dettaglio ripercorrendo le tappe fondamentali di un articolo in merito apparso sul Wall Street Journal.

Google vuole emanciparsi dall’attuale conformazione. Oggi infatti, cercando informazioni su “i cinque cantanti più famosi d’Inghilterra” si possono trovare link a siti che sono indicizzati con le parole chiave legate alla ricerca effettuata.

Google, in futuro, vorrebbe fornire sì l’elenco di link basato sulle keywords ma anche una risposta alla domanda formulata dagli utenti. Quindi approfondire il metodo di ricerca, aumentando precisione, potenza e versatilità dello strumento.

Non sarà certo abbandonata la ricerca per parole chiave che comunque offre risultati interessanti, ma sarà unita ed integrata ad un semantic search.