Il nuovo Chromebox di ASUS – col quale, ironicamente, ho detto che potresti giusto guardare le fotografie delle tue vacanze con gli amici – non è soltanto un hub per l’intrattenimento domestico: Google lo propone in bundle con una videocamera ad alta definizione, delle casse e un telecomando per gestire le videoconferenze dal salotto oppure in ufficio. È Chromebox for Meetings, che negli Stati Uniti sarà acquistabile per $999 con $250 di supporto da remoto annuale incluso. Un’offerta che vuole sostituire il Kinect di Microsoft?

Lo so, il Kinect è un controller per Xbox 360 e One… ma – oltre a essere prevista una versione dedicata a Windows – è usabile per le videoconferenze in associazione a programmi come Skype o Lync. La console, peraltro, supporta appieno SkyDrive: io troverei distraente usare lo stesso dispositivo per il gioco e la produttività, però non è un’ipotesi del tutto fuori luogo. Google ha pensato a qualcosa di simile per il Chromebox e proprio perché le app installabili su Chrome OS non sono ancora sufficienti a giustificarne l’acquisto.

Al momento, ciò che offre Google su Chrome OS è soprattutto legato alla videoscrittura o alla navigazione sul web. Ricordi la partnership con HP per lo small business? Chromebox for Meetings è la naturale estensione del progetto, grazie a Hangouts e Drive — sul quale avresti a disposizione 100Gb gratuiti per un anno con l’acquisto. Non ho idea di quando sarà disponibile in Italia e la proposta è riservata alle imprese: puoi contattare subito un commerciale per avere tutte le informazioni utili qualora fossi davvero interessato.