Google Chrome è tra i browser internet più apprezzati in assoluto. Big G, però, continua ad affinare il suo browser per renderlo sempre più performante e per garantire agli utilizzatori la migliore esperienza d’uso possibile. Google ha, dunque, presentato un nuovo algoritmo di compressione che nelle intenzioni dovrebbe permettere di ridurre il consumo di energia e dati, aumentando contestualmente la velocità di navigazione.

Si chiama Brotli ed andrà presto a soppiantare l’attuale algoritmo Zopfli, probabilmente già con la prossima major release del browser. I miglioramenti offerti da questo nuovo algoritmo sono davvero impressionanti soprattutto se confrontati con i già ottimi risultati dell’attuale algoritmo. Secondo quanto affermato dagli sviluppatori, Brotli dovrebbe garantire un risparmio in termini di consumo di dati di circa il 26%. Trattasi di un miglioramento davvero notevole che consentirà non solo di navigare con maggiore rapidità all’interno delle pagine web ma anche di ridurre sensibilmente i consumi energetici a tutto vantaggio della durata dell’autonomia dei portatili e dei dispositivi mobile come smartphone e tablet pc.

Inoltre, Google auspica che anche gli altri browser decidano di adottare Brotli che potrebbe portare importanti benefici a tutti coloro che navigano su internet.

Tra non molto, dunque, l’esperienza di navigazione sul web per chi utilizza Google Chrome, sia da PC che da dispositivo mobile, potrebbe migliorare sensibilmente.

Ancora sconosciuta, comunque, l’effettiva data della disponibilità del prossimo aggiornamento del browser contenente il nuovo algoritmo di compressione dei dati.