Dopo Java, un altro plugin sta per abbandonare il web. Stiamo parlando di Adobe Flash, che sta lentamente scomparendo in favore di HTML5 Tuttavia molti siti web stanno utilizzando ancora Flash e il passaggio è molto lento.

A velocizzare il processo di transizione ci pensa Google Chrome, che eliminerà il supporto a Flash dalla versione 53 in programma per il mese di settembre. Con questa scelta, tutti i contenuti in background basati su Adobe Flash verranno bloccati dal browser di Mountain View.

Sul blog di Google è stato spiegato che l’utilizzo di Flash sulla rete è dovuto al 90% dei casi a funzioni che partono in background, come strumenti di analisi dati, e rallentano molto la velocità del browser e di conseguenza la fluidità della navigazione.

Con Google Chrome 53 la piattaforma audio-video Flash verrà molto ridimensionata, e a dicembre scomparirà definitivamente con l’avvento di Chrome 55, update del browser previsto per dicembre 2016 che accetterà solamente siti web sviluppati con linguaggio HTML5.

Sono molti però i siti web che ancora non si sono adeguati e non faranno in tempo a farlo per dicembre. In questo caso, sarà possibile attivare manualmente il plugin per poter visionare un sito web (o una parte) realizzato in Flash.