L’assistente virtuale Google Assistant diventa un servizio disponibile anche su smartphone Android 6.0 non facenti parte della famiglia Pixel (smartphone realizzati da Google). Purtroppo da noi è ancora presto per cantare vittoria visto che l’italiano non è uno degli idiomi supportati dall’assistente di bigG; e quindi poco cambia se arriva su altri dispositivi.

Il primo smartphone non-Pixel ad abbracciare Google Assistant è stato LG G6. A riferirlo è stata la stessa LG durante la presentazione del suo nuovo top di gamma al Mobile World Congress di Barcellona pochi giorni fa. Dopo questa uscita, Google ha rivelato ufficialmente che Google Assistant arriverà su tutti gli smartphone Android 6.0 di altri produttori. Va comunque sottolineato che il programma di espansione dell’assistente virtuale Google era già in atto da diverso tempo. Dopo i device Pixel di Google, Assistant è arrivato dapprima su Google Home, poi è stato integrato in Android Wear e il servizio di messaggistica Google Allo. E ora il colpo definitivo: arriverà su tutti gli smartphone Android 6.0.

La distribuzione di Google Assistant comincerà a partire da questo fine settimana, ma solo per i seguenti paesi: Stati Uniti, Australia, Canada e Regno Unito e Germania. Purtroppo – come già detto – in Italia questo servizio non è ancora disponibile in quanto la lingua italiana non viene supportata. L’alternativa al momento resta Google Now, decisamente meno “sveglio” di Assistant ma comunque utile per avere subito informazioni tramite i comandi vocali, come indicazioni stradali, meteo o musica.