Google ha introdotto una gamma di novità per la suite Google Apps, in modo tale da offrire agli utenti la miglior esperienza d’utilizzo possibile. Tramite un post dedicato, l’aienda di Mountain View ha comunicato l’introduzione della dettatura vocale in Google Docs e della nuova funzionalità di analisi dati, denominata Explorer, all’interno di Fogli.

Google Docs: dettatura vocale

La dettatura vocale era novità attesa da tempo su Google Docs. Adesso, con il nuovo aggiornamento di Google Apps, l’utente può semplicemente scegliere l’opzione dedicata a partire dal menu Strumenti. Secondo i primi test, la dettatura vocale permette di inserire anche la punteggiatura, come il punto, la virgola e il punto interrogativo. Tuttavia, questa funzionalità è compatibile solamente con la versione desktop del browser Chrome.

Inoltre, Google Docs introduce un nuovo strumento di ricerca, denominato Research, che, per il momento, è disponibile solamente su Android. Google descrive questa funzionalità utile per gli studenti e anche per il lavoro. In poche parole, gli utenti possono ricercare informazioni su Google senza dover lasciare il foglio di lavoro all’interno dell’app Docs.

Google Fogli: analisi dati con Explorer

L’applicazione fogli si rinnova con il tool di analisi denominato Explorer. Quest’ultimo permette di analizzare in dettaglio tutti i dati presenti nel foglio di calcolo e, successivamente, generare automaticamente grafici che permettano di comprendere, anche visualmente, i dati. Una funzionalità estremamente utile che permette di comprendere come la piattaforma cloud di fogli di calcolo dell’azienda di Mountain View stia diventando sempre più intelligente.

Infine, Google Form è stato ulteriormente semplificato. I temi sono più semplici da applicare ed è più intuitivo scegliere il formato di risposta desiderato. Così facendo, tutti coloro che sfruttano le potenzialità offerte da questa applicazione avranno la possibilità di appoggiarsi a strumenti di più semplice utilizzo.

Ricordiamo, infine, che l’aggiornamento di Google Apps rappresenta una vera e propria sfida verso il principale competitor Office Online che, recentemente, ha introdotto l’integrazione con vari servizi cloud come Dropbox, Box e molti altri.