Google ed Apple divorziano. Il litigio o comunque la separazione era nell’aria, adesso è diventata cosa reale. Il fatto è che il lancio di Android da parte dell’azienda di Mountain View ha mandato in crisi i vertici Apple. 

Ci può essere un accordo duraturo tra aziende che commercialmente sono in competizione e si fanno la guerra? Decisamente no! Per questo si può dire che sia cambiato qualcosa tra Google ed Apple da quando BigG ha messo in pista Android.

Il sistema operativo mobile libero, adottato soprattutto dall’azienda Samsung per i suoi smartphone, ha sbancato rispetto al sistema chiuso di Cupertino che adesso reagisce a quello che è considerato nell’ambito tecnologico un vero “affronto”, con un divorzio nei fatti.

All’interno della cornice del Worldwide Developers Conference di San Francisco, un evento pensato per gli sviluppatori, Apple annuncerà l’abbandono dello storico servizio di Google Maps. Prima che questa separazione si concretizzi, ne ha già parlato il Wall Street Journal.

Il quotidiano economico cita delle fonti interne a Cupertino per raccontare che la navigazione nelle strade, prossimamente, su iPad e iPhone si farà con un app proprietaria della Apple che andrà a sostituire Google Maps.

Oltre allo smacco ci sarebbero dietro l’operazione anche interessi economici legati alla pubblicità geolocalizzata.