L’email è un mezzo di comunicazione conosciuto per la sua non reversibilità. Quando un messaggio di posta finisce nella casella del destinatario, cioè, questo non è recuperabile, resta lì. Almeno così è stato sino ad oggi, dato che Gmail ha finalmente reso disponibile ufficialmente la funzione di annullamento dell’invio, che per 6 anni – dal 2009 – è stata disponibile tra le impostazioni sperimentali Labs. Ora invece è disponibile ed utilizzabile in maniera standardizzata da tutti gli utenti del servizio mail Google, che saranno così in grado di annullare l’invio di un messaggio di posta per un periodo di tempo prestabilito.

In realtà, come riporta anche il sito statunitense The Next Web, la funzione in questione di annullamento non consente di recuperare il messaggio dalla casella di posta destinataria, operazione impossibile da effettuare, ma agisce ritardando l’invio per il tempo scelto dall’utente. In particolare, per attivare la possibilità di annullamento dell’invio utilizzando Gmail – per ora disponibile solo nella versione desktop – sarà sufficiente recarsi dopo aver effettuato l’accesso al proprio account nelle impostazioni, e qui si troverà la casella Annulla Invio, come nello screenshot riportato di seguito:

annulla invio gmail

Dopo aver abilitato l’opzione Annulla Invio su Gmail sarà possibile selezionare il periodo di annullamento dell’invio, che potrà essere di cinque, dieci, venti o trenta secondi. In questo modo l’invio della posta sarà posticipato per il tempo scelto, nel quale sarà possibile cliccare sul tasto annulla e rimediare agli errori che si potrebbe aver compiuto. Ribadiamo poi che la funzione è per ora disponibile solo su Gmail in versione web, anche se è molto probabile che arrivi presto anche nelle applicazioni per smartphone e tablet, dato che è anche già utilizzabile sull’app di Google Inbox, che da poco è utilizzabile pubblicamente.