Avete appena creato un account Gmail ma non siete interessati ad aumentare il livello di sicurezza di quest’ultimo? Il primo passo da compiere è quello di creare una password sicura e che sia difficile da indovinare. Così facendo, l’account Google e tutti i servizi come Gmail, Google Drive, YouTube e non solo saranno ben protetti da eventuali attacchi realizzati tramite sistemi automatizzati. Andiamo a scoprire, quindi, come aumentare il livello di sicurezza dell’account Gmail tramite la creazione di una password sicura.

Password unica

Il primo passo da compiere per proteggere l’account Gmail è quello di utilizzare una password unica e diversa per ogni tipologia di servizio. Ad esempio, vi suggeriamo di creare una password per l’account Google e che sia differente da quella utilizzata per accedere all’online banking. Infatti, il riutilizzo di una password può essere rischioso e comportare potenziali attacchi a tutti i vostri account online.

Combinazione lettere, numeri e simboli

Inserimento password

Schermata inserimento password

Creare una password sicura non è difficile, tuttavia il processo di memorizzazione di quest’ultima può risultare complicato per la maggior parte delle persone.

Le caratteristiche di una password sicura possono essere sintetizzate in pochi punti:

  • composta da 8 o più caratteri
  • contiene lettere maiuscole e minuscole
  • contiene numeri
  • contiene caratteri speciali

Ad esempio, la creazione di una password può essere realizzata come quanto segue:

  1. Unite 2 o più parole: leonardohitech
  2. Inserite lettere maiuscole: LeonardoHiTech
  3. Inserite dei numeri al posto delle lettere: Le0nard0H1Tech
  4. Inserite caratteri speciali per aumentare il livello di complessità: Le0n@rd0H1Tech

Ricordatevi che il miglior metodo per la creazione di una password estremamente sicura è quello di non utilizzare parole contenute all’interno di un vocabolario, bensì realizzate combinazioni di lettere, numeri e caratteri speciali. Ovviamente, maggiore è la lunghezza e maggiore è il livello di sicurezza, a patto di rispettare ciò che abbiamo detto in precedenza.

Un altro suggerimento riguarda la connessione tra password e informazioni personali. Ad esempio, è suggeribile mai utilizzare la propria data di nascita all’interno della password, bensì effettuare il tutto come un procedimento “random”. Stesso discorso vale per le sequenze di tasti e numeri, che consentono di indovinare fin troppo facilmente la password.

Archiviare le password

Dopo aver creato la password, è arrivato il momento di archiviarla. Il nostro suggerimento è quello di non lasciare le password con note sul computer o sulla scrivania. Infatti, persone potrebbero rubare facilmente le informazioni e utilizzarle per compromettere l’account. Se desiderate salvare le password in un file sul computer, assegnate un nome particolare al file, invece del classico “le mie password”. Allo stesso tempo, qualora abbiate difficoltà a ricordare le innumerevoli password, potete affidarvi a strumenti di gestione delle password più affidabili e che sono disponibili anche online.

Verifica in due passaggi

Autenticazione due fattori Google

Come funziona l’autenticazione a due fattori di Gmail

Se avete creato una password sicura ma siete ancora preoccupati della sicurezza del vostro account, Google permette di aggiungere un ulteriore livello di protezione. Per realizzare ciò è necessario abilitare la verifica in due passaggi.

Per attivare la verifica in due passaggi basta accedere presso la pagina web dedicata. In questo modo, ogni volta che accedete all’account Google dovete inserire nome utente e password, ma anche il numero che viene inviato al vostro numero di telefono. Così facendo, se qualcuno vi ruba o indovina la password, la persona malintenzionata non potrà accedere all’account visto che non ha l’accesso al telefono. Proprio per questo motivo, questo sistema si chiama verifica in due passaggi.