Girls in Tech (GiT) è un’organizzazione internazionale da oltre 17.000 membri e intende risolvere il problema della scarsa presenza delle donne nel mondo del lavoro con una particolare attenzione all’informatica e alle startup. Donatella Cambosu aveva illustrato proprio su queste pagine la nascita del chapter, ovvero della “succursale”, italiano: grazie alla collaborazione con Working Capital (WCAP), l’acceleratore d’impresa di Telecom Italia, nelle prossime settimane GiT Italy organizzerà degli importanti eventi per il lancio.

Anzitutto, entro il 30 maggio le donne che avessero fondato una startup possono concorrere all’assegnazione dello spazio di co-working nei locali milanesi di WCAP: è sufficiente compilare un modulo sul sito di GiT Italy. Tutti le startup saranno automaticamente iscritte a Call for Ideas di WCAP, con l’opportunità d’accedere a tre mesi di mentorship per lo sviluppo del proprio progetto e d’ottenere un grant da 25.000€. È un’iniziativa a sostegno delle giovani imprenditrici, che Girls in Tech propone con l’aiuto di Telecom Italia.

La vincitrice sarà annunciata il 5 giugno, sempre presso gli spazi di WCAP a Milano, durante il Launch Event di Girls in Tech: un cocktail per conoscere gli obiettivi e le iniziative di GiT Italy aperto alla partecipazione di investitori e rainmaker del settore digitale. Un appuntamento che darà alle partecipanti degli utili consigli per avviare una startup e mostrerà dei casi di successo, grazie all’intervento di un’imprenditrice affermata. GiT è una realtà piuttosto recente, in Italia, ed è pronta a lanciare nuove iniziative.