Dovevo pubblicare questo spin-off alla guida introduttiva a The GIMP la settimana scorsa, ma ho avuto degli inconvenienti tecnici: non ho dimenticato la “sorpresa” e, quindi, ho deciso di pubblicarla oggi. GIMP-GAP è un’estensione del programma che – fra le altre funzionalità – permette di generare delle GIF animate dai video. Il formato è particolarmente d’attualità, grazie all’acquisizione di Tumblr da Yahoo!, e utilizzare The GIMP è molto semplice. Bastano due o tre passaggi, per creare delle animazioni più o meno elaborate.

L’unica difficoltà riguarda il download di GIMP-GAP. Ne trovate diverse versioni, pre-compilate per Windows o Linux (non sembra disponibile con Mac OS X): purtroppo, molte presentano dei bug che impediscono una corretta elaborazione dei filmati. Io, ad esempio, ho dovuto sovrascrivere alcuni file dell’estensione con una patch – in esclusiva per Windows – che ho recuperato sul web. GIMP-GAP è tuttora mantenuto e dovrebbe essere aggiornato al più presto, risolvendo questi problemi che sono soprattutto relativi ai codec supportati.

Ottenuta una versione funzionante, dovete soltanto aprire il menù Video di The GIMP e selezionare Split Video into Frames: Extract Videorange è la finestra di dialogo che consente la selezione del video e la trasformazione in GIF animata. Il plugin prevede numerose opzioni, ma potete ignorarle ed esportare subito il risultato. Lo screencast che segue spiega in appena 5 min. tutti i passaggi necessari. Su Windows potreste installare delle altre app equivalenti. Magari, un giorno illustrerò pure il funzionamento di queste ultime.