Windows 95 su Android Wear? Non è una bufala: Corbin Davenport – un giovane sviluppatore web di 16 anni che vive in Georgia – è riuscito a installarlo su Gear Live, lo smartwatch di Samsung. Utilizzando un emulatore gratuito chiamato aDosBox che è disponibile su Play Store, il ragazzino è riuscito a portare il sistema operativo di Microsoft sul dispositivo presentato a I/O 2014. Non contento, ha persino installato Doom… uno storico videogioco di John Carmack e id Software, che è uscito nell’ormai lontano 1993. Non è finita qui.

L’esperimento di Corbin è interessante, dal punto di vista delle potenzialità del dispositivo, ma non aggiunge granché ad Android Wear: è soltanto un divertissement che lo studente vorrebbe continuare con Windows XP, System 7 di Apple e altri giochi come Duke Nukem 3D o Quake. La dice lunga, però, sul progresso della tecnologia e di come oggi sia possibile portare dei programmi e degli interi sistemi operativi che funzionavano su computer di grandi dimensioni sugli smartwatch. È qualcosa che i nativi digitali non possono capire.

È evidente che Windows 95 non abbia una grande utilità su Gear Live, però – sebbene le restrizioni di Google non permettano d’alterare l’interfaccia di Android Wear – il fatto che un emulatore in Java sia capace d’eseguire Windows 95 dimostra che gli smartwatch non sono soltanto degli orologi piuttosto costosi. Al contrario, sono degli elaboratori complessi che a lungo termine potranno dare il proprio apporto al miglioramento della vita delle persone: magari, in ambiti molto più seri (come la medicina) del puro intrattenimento.

Photo Credit: Maurizio Pesce via Photopin (CC)