Garmin ha presentato ieri un nuovo gadget, associabile agli smartphone, per proiettare le indicazioni stradali delle applicazioni StreetPilot – soltanto per iOS e limitata ad alcuni Paesi – o NAVIGON che è disponibile su iOS, Android e Windows Phone. Head-Up Display (HUD) è un proiettore che comunica via Bluetooth con lo smartphone ed evita le distrazioni dalla guida: non occorre distogliere lo sguardo dalla strada, per visualizzare il percorso impostato. Una novità particolarmente interessante, considerando la “crisi” settore.

È evidente, infatti, che l’integrazione del GPS sugli smartphone abbia ridotto la necessità d’acquistare un navigatore. Io stesso, potendo usare le funzionalità di Google Maps sul Nexus 4, ho iniziato ad abbandonare il TomTom: Garmin ha trovato una soluzione intelligente, che potenzia le app già disponibili. Sarei curioso di valutare l’effettiva leggibilità delle proiezioni di Garmin HUD, perché seguono la falsariga di LiveMap per i motociclisti — non è comprensibilissimo, invece, quale sia la stabilità del gadget in automobile.

Oltre al pericolo di distrarsi, spesso i supporti di navigatori o smartphone non sono molto stabili… e possono cadere durante la guida: uno tra i motivi per cui apprezzo la tecnologia di Google Glass. Le immagini di Garmin HUD non mostrano granché del dispositivo, quindi preferirei poterlo provare. Il gadget sarà disponibile da quest’estate al prezzo suggerito di $129.99 presso i rivenditori, ma per funzionare richiede l’acquisto di StreetPilot e/o NAVIGON che s’attestano attorno ai $29.99. Non parrebbe una spesa insostenibile.