Samsung potrebbe essere più vicina di quanto si potrebbe immaginare a far debuttare il suo primo smartphone pieghevole, quello che tutti identificano come Galaxy X o Project Valley. L’ultimo indizio che su questo fantomatico smartphone la casa coreana sta lavorando a pieno ritmo arriva dalla Corea del Sud dove lo smartphone è stato ufficialmente certificato dall’ente predisposto.

Il “National Radio Research Agency (NRRA)” ha, infatti, registrato lo smartphone SM-G888N0 che corrisponderebbe, proprio, al famigerato Galaxy X. Prodotto dotato di connettività LTE. Design e le altre caratteristiche tecniche non sono state menzionate e non ci sono particolari indicazioni in tal senso, ma questo nuovo passo di Samsung fa capire che i lavori stanno procedendo secondo la tabella di marcia.

Difficile, comunque, immagine come possa essere concepito un prodotto che avrà nel display flessibile la sua caratteristica peculiare. Appare, comunque, evidente che su questo form factor si baseranno gli smartphone del futuro.

Secondo i ben informati, il Galaxy X dovrebbe essere lanciato nel corso del 2018, probabilmente verso la fine dell’anno ed i pezzi disponibili saranno molto pochi viste le ovvie difficoltà tecniche per una sua produzione in massa. Sicuramente, su di lui se ne saprà di più nel corso dei prossimi mesi ma quanto emerso dalla Corea del Sud fa ben sperare per un suo futuro arrivo.