I futuri Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9+ potrebbero integrare un nuovo e più avanzato sistema di riconoscimento facciale che punta ad essere molto più affidabile di quello odierno presente sui Galaxy S8. Si tratterebbe di una sorta di risposta del colosso coreano al Face ID di Apple, anche se il sistema della mela morsicata presente sull’iPhone X risulterebbe ancora maggiormente sofisticato. Il nuovo sistema di riconoscimento facciale dei Galaxy S9, soprannominato “Intelligent Scan“, è stato individuato all’interno dell’applicazione Settings presente dentro la versione beta di Android Oreo per gli attuali Galaxy S8 e S8+.

Ovviamente non è una conferma diretta della sua presenza all’interno dei Galaxy S9, tuttavia c’è più che una possibilità che questo sistema faccia la sua apparizione all’interno dei futuri top di gamma Android della casa coreana.

Il suo funzionamento è presto spiegato. Samsung sembra voler sommare il sistema di scansione del volto con quello dell’iride migliorando l’affidabilità del sistema di riconoscimento facciale. Questo uso combinato dovrebbe rendere il riconoscimento del volto anche più rapido ed affidabile in condizione di luminosità non ideale. Non è chiaro se il sistema “Intelligent Scan” utilizzerà in parallelo i due sistemi o se sceglierà di utilizzare quello maggiormente affidabile in una data situazione. Appare evidente, comunque, che la casa coreana voglia enfatizzare molto il sistema di riconoscimento biometrico per rendere più sicuri i suoi smartphone.

Se davvero i Galaxy S9 disporranno di questo nuovo sistema sarà interessante valutarne la reale efficacia ed effettuare un confronto con il Face ID di Apple che come noto è estremamente affidabile grazie ad alcune soluzioni tecniche estremamente raffinate.

I Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9+ saranno presentati il prossimo 25 febbraio e la casa coreana ha deciso di sfruttare il palcoscenico del Mobile World Congress 2018 per il loro lancio.