Samsung sarebbe già al lavoro sulla prossima generazione dei suoi smartphone Android di punta. La casa coreana, infatti, nonostante si stia godendo il successo del lancio del Galaxy S8 e del Galaxy S8+, si sarebbe già rimboccata le maniche ed avrebbe iniziato a lavorare sui Galaxy S9 e Galaxy S9+. Secondo il media coreano The Bell, in particolare, i nomi in codice scelti dalla casa coreana per i suoi prossimi top di gamma sarebbero Star e Star 2.

Secondo la fonte, inoltre, i prossimi Galaxy S9 e Galaxy S9+ non dovrebbero differire molto dagli attuali modelli. Un dettaglio che, comunque, non stupisce perché Samsung, così come Apple, presenta un modello profondamente rinnovato solamente ogni due anni. Se il Galaxy S8 ha significato una profonda evoluzione, il Galaxy S9 sarà, probabilmente, solamente un affinamento.

Non dovrebbero, dunque, esserci soluzioni particolarmente speciali come schermi pieghevoli ma è possibile che arrivino tutte quelle soluzioni scartate all’ultimo momento sul Galaxy S8 come la doppia fotocamera posteriore o il sensore per le impronte annegato all’interno del display.

Continua, comunque, la partnership tra Samsung e Qualcomm che dovrebbe portare ancora una volta ad un’esclusiva dei nuovi Snapdragon, almeno per il primo periodo come avvenuto per lo Snapdragon 835.

Pare, inoltre, che la casa coreana abbia anticipato la produzione di alcuni elementi chiave il che potrebbe far presumere che il Galaxy S9 sarà presentato con le solite tempistiche al prossimo Mobile World Congress di Barcellona e non più tardi durante un evento dedicato come successo con il Galaxy S8 che effettivamente era stato annunciato con un po’ di ritardo.