Per Samsung, il Galaxy S8 rappresenta l’appuntamento con il riscatto dopo la figuraccia fatta con il Galaxy Note 7. Il nuovo smartphone dovrà, infatti, offrire prestazioni e qualità elevatissime per poter riconquistare la fiducia della clientela. Di lui non si sa ancora molto se non che dovrebbe disporre di una doppia fotocamera posteriore. Eppure, da un noto leaker cinese sono trapelate le possibili specifiche tecniche del nuovo top di gamma Android della casa coreana. Trattandosi di indiscrezioni devono essere prese come tali anche perchè questo leaker, per quanto noto, non è risultato infallibile in passato.

Comunque, secondo questi ultimi rumors, il futuro Galaxy S8 dovrebbe disporre del processore Snapdragon 830 oppure della variante proprietaria Exynos 8895 a 10nm. I processori saranno adottati a seconda del mercato in cui il dispositivo sarà venduto. Il display, almeno della versione Edge, sarà un classico Super AMOLED da 5.5 pollici ma con risoluzione 4K (3840×2160) con 806ppi.

Secondo queste indiscrezioni, il Galaxy S8 potrebbe disporre di 6GB o addirittura di 8GB di memoria RAM. Una dotazione probabilmente necessario per poter supportare risoluzioni così alte. Confermata la doppia fotocamera posteriore e lo scanner dell’iride che verrebbe mutuato dal Galaxy Note 7. Il Galaxy S8 sarà, ovviamente, compatibile con la piattaforma di pagamenti Samsung Pay.

Nessuna ulteriore novità sulla data del debutto ufficiale. I pronostici danno il lancio del Galaxy S8 per il Mobile World Congress 2017 di Barcellona ma alcune ultime indiscrezioni affermano che a causa dei problemi del Galaxy Note 7, Samsung potrebbe aver accumulato un ritardo di un paio di settimane nello sviluppo del suo nuovo smartphone Android di punta. Il debutto potrebbe avvenire, dunque, per marzo.